I carburanti alternativi più diffusi in Italia sono Gpl e metano
con oltre 3 milioni di vetture

Bologna, 7 dicembre 2017 - In Italia circolano 3.249.122 autovetture alimentate grazie a propulsioni e carburanti alternativi. Di queste 2.211.368 (5,84%) sono a doppia alimentazione benzina – GPL, 911.246 (2,41) a doppia alimentazione benzina – Metano, 117.433 (0,31%) sono ibride benzina, 5.743 (0,02%) elettriche e infine 3.332 (0,01%) ibride gasolio. 
Tutte insieme rappresentano l’8,58% del circolante, che è pari a 37.876.138 unità. In crescita, rispetto al 2016, quando su un circolante autovetture di 37.351.233 di unità, le alternative valevano l’8,33%. Gpl e metano continuano quindi a essere i carburanti alternativi piu’ diffusi in Italia. 

Leggi tutto...

La trasformazione a gas degli autoveicoli ibridi è regolamentata dalla circolare della Motorizzazione 27253 del 5 novembre 2013
Il taglio è duplice: ai costi e alle emissioni

Roma, 30 novembre 2017 – Al recente Salone di Tokyo Toyota ha dato notizia del lancio, per il mercato giapponese, di un taxi ibrido a GPL. Recente anche l’immissione sul mercato italiano della versione a GPL per la gamma ibrida Suzuki.
Due ottimi esempi di utilizzo della tecnologia a favore della mobilità sostenibile – sostiene il Consorzio Ecogas, associazione che riunisce gli operatori del settore del GPL e del metano per autotrazione – in quanto due tecnologie efficienti possono amplificare i benefici per l’ambiente e per il portafoglio.
L’automobilista che voglia usufruire dei vantaggi offerti dalla propulsione elettrica e da quella a gas unite insieme ha anche un’altra possibilità a disposizione: la trasformazione in after market.

Leggi tutto...

La deroga grazie alle emissioni contenute dei carburanti gassosi, che contribuiscono sensibilmente al contenimento di PM10 e NOX

Chi possiede un’auto datata, può ricorrere alla trasformazione a GPL o metano per risparmiare e circolare liberamente.

Roma, 24 ottobre 2017 – Alte temperature e assenza di precipitazioni stanno contribuendo ad aggravare l’emergenza smog, con la quale in particolare il bacino padano si sta già misurando.
Dopo la partenza delle misure strutturali antismog in Emilia Romagna e in Lombardia lo scorso 1° ottobre – misure che per la prima volta vengono condivise insieme a Piemonte e Veneto grazie a un accordo firmato a Bologna il 9 giugno – è già tempo di misure emergenziali, attivate nella maggior parte dei 30 Comuni dell’Emilia Romagna coinvolti nel Piano Aria ma anche il molte province e località della Lombardia, in Piemonte e in Veneto.

Leggi tutto...

L’Iniziativa carburanti a basso impatto è attiva in oltre 680 Comuni

Le prenotazioni a cura delle officine aderenti sul sito www.ecogas.it fino ad esaurimento fondi

 

Roma, 15 novembre 2017 – Da giovedì 16 novembre gli ecoincentivi ICBI per trasformare a metano e GPL gli autoveicoli cambiano, come stabilito dal decreto direttoriale n. 509 dell’8 novembre del Ministero dell’Ambiente, Direzione generale per il clima e l’energia, Divisione II.
Viene infatti data la possibilità di convertire a gas usufruendo dell’incentivo statale anche gli automezzi privati Euro 4 alimentati a benzina, mentre vengono esclusi gli Euro 2.

Leggi tutto...

12° Ecorally San Marino, 1° E-Rally e 9° Ecorally Press, le classifiche

 

Proclamati i vincitori delle gare di regolarità riservate ai veicoli a basso impatto ambientale



San Marino, 17 settembre 2017 - Si sono conclusi domenica 17 settembre a San Marino con la cerimonia di premiazione il 12° Ecorally San Marino, il 1° E-Rally e il 9° Ecorally Press, competizioni di regolarità su strada dedicate ai mezzi a basso impatto ambientale, che in Italia rappresentano l’8,58% del circolante autovetture: 2.211.368 (5,84%) a doppia alimentazione benzina – GPL, 911.246 (2,41) a doppia alimentazione benzina – Metano, 117.433 (0,31%) ibride benzina, 5.743 (0,02%) elettriche e infine 3.332 (0,01%) ibride gasolio. In crescita, rispetto al 2016, quando su un circolante autovetture di 37.351.233 di unità, le alternative valevano l’8,33%.
Le 30 auto in gara nel 12 Ecorally, dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, sono partite a un minuto di distanza l’uno dall’altro alle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, hanno attraversato il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Hanno poi proseguito per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi sono rimasti parcheggiati in parco chiuso durante la notte.

Leggi tutto...